I.S.E.E. (Indicatore Situazione Economica Equivalente)

Informazioni
L'I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), comunemente conosciuto come "RICCOMETRO", rappresenta un indice di misura della condizione economico-patrimoniale dei nuclei familiari ed è necessario per accedere alle richieste di prestazioni sociali agevolate erogate dai Comuni. L'I.S.E.E. è stato istituito con decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 109, successivamente modificato dal decreto legislativo 3 maggio 2000 n. 130 e dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 maggio 1999 n. 221 e 4 aprile 2001 n. 242. E’un calcolo che viene effettuato sulla base di un'autocertificazione, che rileva la situazione reddituale e patrimoniale di tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico della persona che richiede la prestazione economica agevolata. Questa autocertificazione viene effettuata su appositi moduli predisposti dal Ministero del Welfare. Quali sono i dati da dichiarare - Il nucleo familiare anagrafico così come risulta alla data in cui si rilascia la dichiarazione, comprensivo di tutti i dati anagrafici riferiti ai singoli componenti. - Il Codice Fiscale di ciascuna persona facente parte del nucleo anagrafico. - La residenza. - Eventuali invalidità riconosciute e superiori al 66% presenti all'interno del nucleo familiare. - Nel caso di abitazione in affitto, gli estremi del contratto di registrazione della locazione (intestatario del contratto, numero e data della registrazione) ed il canone annuale dell'anno in corso. Di ogni singolo componente il nucleo familiare ed alla data del 31 dicembre dall'anno precedente al quale si rilascia la dichiarazione: - Redditi complessivi ai fini IRE risultanti dall'ultima dichiarazione presentata o, in mancanza di obbligo della dichiarazione dei redditi, dall'ultimo certificato sostitutivo rilasciato dai datori di lavoro o enti previdenziali. - Eventuali forme di risparmio al netto degli interessi e codici identificativi degli intermediari finanziari (ad esempio, per le banche codice ABI). - Eventuali proprietà indicate con la quota di appartenenza e con il valore ICI (rendita catastale rivalutata del 5% x 100). - Eventuali mutui presenti e contratti per l'acquisto o la ristrutturazione delle proprietà indicati al netto degli interessi. Il nucleo familiare anagrafico è composto da: - Il richiedente l'agevolazione. - Tutti i soggetti conviventi. - I soggetti a carico IRPEF. Come si calcola L'I.S.E.E. viene calcolato nel modo seguente: Somma dei redditi complessivi dichiarati ai fini IRPEF ed eventuali proventi agrari  come da dichiarazione IRAP dei singoli componenti il nucleo familiare + Rendita derivante dai depositi bancari, di tutti i componenti il nucleo familiare, ottenuta moltiplicando il valore del patrimonio mobiliare (depositi bancari, postali, BOT, CCT, azioni ecc... per il rendimento medio dei buoni poliennali del Tesoro decennali. (per l'anno 2008 il Ministero dell’Economia e della Finanze ha determinato tale rendimento medio pari al 4,32%) Detrazione Coloro che risiedono in affitto ed hanno con contratto di locazione regolarmente registrato hanno diritto alla detrazione dell'importo complessivo annuo dell'affitto fino ad un massimo di euro 5164,57. + Il 20% della somma complessiva di tutti i patrimoni mobiliari dei singoli componenti il nucleo anagrafico arrotondati per difetto ai 500 euro inferiori. (es. 5.580 = 5.500) Detrazione La norma permette di applicare sul risultato complessivo del patrimonio mobiliare una detrazione pari ad euro 15493.71. + il 20% della somma di tutti i valori ai fini ICI delle proprietà dei singoli componenti il nucleo familiare. Detrazione La norma permette di applicare sul risultato complessivo del patrimonio immobiliare una detrazione di €. 51.645,69 o in alternativa, se maggiore di €. 51.645,69, la quota rimanente dell'eventuale mutuo contratto per l'acquisto o la ristrutturazione delle proprietà. Quindi: ISEE =Reddito nucleo familiare(ISR) + 20%del Patrimonio nucleo familiare(ISP) Valore Scala di Equivalenza La Scala di equivalenza è stata così determinata dalla normativa vigente: Componenti nucleo familiare Parametro 1 1,00 2 1,57 3 2,04 4 2,46 5 2,85 Per ogni altro componente familiare oltre il sesto + 0,35 A questi parametri si deve aggiungere delle maggiorazioni, cumulabili tra loro: - Maggiorazione di 0,5 per ogni componente con handicap psicofisico permanente (art. 3, comma 3, della legge 5.02.1992, n. 104) o con un'invalidità riconosciuta superiore al 66%. - Maggiorazione di 0,2 in caso di presenza di figli minori e di un solo genitore. - Maggiorazione di 0,2 per nuclei familiari con figli minori, in cui entrambi i genitori (o l'unico genitore) svolgono attività di lavoro o di impresa. N.B. Per alcuni benefici (ad esempio l’Assegno per Nucleo Numeroso o Assegno di Maternità) viene preso in considerazione l’I.S.E. I.S.E.= reddito nucleo familiare(ISR) + 20% del Patrimonio nucleo familiare (ISP) Dove compilare la Dichiarazione I.S.E.E. e dove consegnarla La dichiarazione I.S.E.E. può essere compilata presso il Comune  Successivamente tutti i dati dichiarati verranno inseriti , via telematica, nella banca dati appositamente predisposta dall'I..N.P.S. dove automaticamente verrà calcolato il risultato ISEE - ATTESTAZIONE - utile per l'accesso alle prestazioni agevolate. L'assistenza alla compilazione è gratuita. Validità La dichiarazione ha validità un anno dalla data in cui viene rilasciata e può essere utilizzata da ciascun componente il nucleo familiare dichiarato. Gli Enti erogatori i benefici possono comunque chiedere un aggiornamento della dichiarazione, prima della sua scadenza, nel caso di sostanziali cambiamenti anagrafici o nel caso di aggiornamenti reddituali (nuovo C.U.D., modello 730 o Unico nel periodo iniziale dell'anno solare) Il Comune ha adottato apposito regolamento per l’applicazione dell’I.S.E.E. con deliberazione del Consiglio Comunale n. ….. del ………………………………….

Documenti
  1. Dichiarazione sostitutiva unica
  2. Allegato alla dichiarazione sostitutiva unica
  3. Istruzioni Dichiarazione sostitutiva unica



Tutte le schede